SEMPRE PIÙ PRECARIO IL LAVORO NEI CAMPI

il Resto del Carlino

sabato 15 ottobre 1977


Cronaca di Urbino e Fano

Isola del Piano: l’Ente di sviluppo raccoglie le lamentele degli agricoltori

Isola Del Piano, 14 - Nei giorni scorsi si è svolto a Isola del Piano un incontro tra agricoltori, amministratori locali e dirigenti dell’ Ente di sviluppo per l’Agricoltura delle Marche.
Erano presenti il presidente delle Marche Ermeli, il vice presidente Angelici, il direttore del centro di Pesaro Sangiorgi. Nel suo intervento il presidente Ermeli, dopo aver illustrato l’opera svolta dall’Ente fin dalla sua costituzione nel 1967, ne ha tracciate le finalità e i programmi ricordando la disponibilità dell’Ente per la stesura di piani di sviluppo e di programmi cooperativi di aziende singole e associate.
Il vice presedente Angelici, rispondendo ad alcuni interventi di agricoltori che lamentavano la precarietà economica della propria professione, ha indicato come responsabili principali la Federazione dei Consorsi agrari e l’Aima.
Il direttore del centro di Pesaro Sangiorgi ha sottolineato l’importanza e la forza che possono avere le cooperative nell’organizzazione del lavoro agricolo e nella difesa del mercato.
Il sindaco di Isola del Piano Girolomoni ha ringraziato l’ente di sviluppo per essere intervenuto direttamente in un centro agricolo attraverso i suoi massimi dirigenti, oltre che per fare proposte anche per ascoltare. E dopo aver illustrato l’opera di valorizzazione culturale e la ricerca di soluzioni svolta dal Comune ha infine formulato l’augurio che nel prossimo futuro si possano vedere gli agricoltori più sensibili alla cooperazione e alla associazione, mezzi fondamentali per uscire dall’isolamento e dalla secondarietà del settore.