MONTEBELLO, 40 ANNI IN RICORDO DI TULLIA

Avvenire
18 maggio 2011

È dedicata a Tullia Romani, infaticabile compagna del fondatore Gino Girolomoni, l’ultimo numero del periodico “Mediterraneo”, che vuol ripercorrere anche il quarantennio della nascita della comunità di Montebello presso Isola del Piano (PU). A due anni dalla scomparsa, molti amici ricordano la figura della donna che ha seguito fin dalle origini il singolare esperimento di agricoltura biologica e ricerca culturale nell’ex convento marchigiano, insieme a personaggi come Sergio Quinzio e Piero Stefani.

Dalla ristrutturazione dei ruderi della struttura all’organizzazione di convegni che hanno visto nel tempo la partecipazione di Massimo Cacciari, Salvatore Natoli, Leo Moulin, Vittorio Messori, Guido Ceronetti, Sergio Givone e altri, Tullia Romani è stata un perno dell’iniziativa, ora nota in tutt’Italia.